scrittura marocchinaL’arabo e il berbero, queste lingue sconosciute!!

Come tutti gli anni si cerca di fare tutta una serie di buoni propositi per l’anno nuovo e io quest’anno devo dire che forse ho fin esagerato!!

Il mio buon proposito infatti è di imparare a parlare sia l’arabo che il berbero!!

Ma torniamo un attimo indietro, altrimenti per chi non mi conosce, diventa difficile capire.
Io sono italiana e abito in Marocco con il mio compagno Idir da diverso tempo, ma non ho ancora imparato nessuna delle lingue che parlano qui, a parte il francese che conoscevo già.

Le lingue ufficiali del Marocco sono infatti l’arabo e il francese e io inizialmente mi sono buttata a capofitto nello studio dell’arabo.
Senonché mi sono presto accorta, che qui nel sud del Marocco, dove abito io, parlano tutti il berbero. Che è una lingua completamente differente dall’arabo, hanno infatti due ceppi diversi, l’arabo è una lingua di origine aramaica, mentre il berbero camitica.

Ho dovuto quindi mettere da parte l’arabo e buttarmi sul berbero per riuscire a parlare con le persone del posto, ma vi devo confessare con scarsi risultati.

Prima di tutto perchè per il berbero, non essendo stata ancora riconosciuta come lingua ufficiale, nonostante i berberi siano gli abitanti originari del Marocco, non si trovano libri scritti, ma è un po’ come fosse un dialetto, bisogna impararla a memoria. E già questo per me risulta molto difficile, infatti in genere imparo dieci parole e ne dimentico poi altre dieci.
In più qui a Merzouga, dove abitiamo, la maggior parte degli uomini, lavorando con i turisti parla un po’ tutte le lingue tra cui l’italiano, e, quindi, io in realtà non ho proprio tutta questa esigenza di impararlo per comunicare.

Il fatto è che invece le donne, non lavorando a contatto con i turisti, invece parlano solo berbero. E se io voglio veramente integrarmi qui devo per forza impararlo, per poter parlare con tutti.

Ecco quindi da dove arrivano i miei buoni propositi per questo 2014, vorrei cercare di integrarmi maggiormente in questo paese che comunque mi ha accolto a braccia aperte e dove sono curiosa di poter entrare maggiormente a contatto.
Quest’anno quindi mi impegnerò a studiare sia il berbero per parlare qui che l’arabo, visto che fuori dal sud parlano in arabo, così da sentirmi maggiormente vicina a questo popolo stupendo che sono i marocchini.

Incrociate le dita per me!!

E voi quali buoni propositi avete fatto per questo nuovo anno? Scriveteci, siamo curiosi di conoscerli!