Viaggio in Marocco attraverso le stupende città Imperiali: Meknes, Rabat, Fes e Marrakech e il deserto con le sue splendide dune dorate e il Sud Marocco con le kasbah in 10 giorni indimenticabili.

Questo tour è eventualmente fattibile anche da Casablanca invece che da Marrakech.

PROGRAMMA DEL TOUR

1° giorno: Volo dall’Italia –  Marrakech
Atterraggio all’aeroporto internazionale Menara a Marrakech, benvenuto e assistenza da parte del nostro personale e trasferimento in riad. Sistemazione in riad, poi, a seconda dell’orario di arrivo, tempo libero per visitare la medina. Cena libera e pernottamento in riad.

2° giorno: Marrakech

Dopo colazione in riad inizia la visita guidata di alcune ore della città con guida ufficiale, parlante italiano.

Marrakech, definita “La Perla del Sud” è stata fondata nel XII secolo dalla dinastia degli Almoravidi. I fondatori del Marocco hanno lasciato palazzi e giardini degni di nota. Visita delle Tombe Saadiane, della splendida medersa Ben Youssef, dell’interessante museo di arte e cultura marocchina, dei giardini della Koutoubia e dell’incantevole palazzo di Bahia. Poi visita del souk e passeggiata tra i vicoli della medina, dove gli scenari sono affascinanti. Infine, visita della famosa piazza Djemaa El Fna, dichiarata patrimonio dell’UNESCO, dove lo spettacolo é permanente e dove si alternano artisti di ogni genere: incantatori di serpenti, mangiatori di fuoco, cantastorie. Cena libera e pernottamento in riad.

MarrakechKoutoubia

Figura 1 – Marrakech – Moschea della Koutoubia

giorno: Marrakech – Montagne dell’Alto Atlante – Col du Tichka Kasbah Telouet – Ksar di Ait Benhaddhou – Valle delle rose – Valle del Dades (km 310)

Dopo colazione si parte per Ouarzazate attraversando le alte montagne dell’Atlante sul passo del Col du Tichka (2260 metri), da dove si possono ammirare gli spettacolari paesaggi dell’Alto Atlante. Visita della kasbah Telouet, composta da due maestose kasbah edificate da un Pachà nel 12° secolo. Poi visita dello stupendo Ksar di Ait Benhaddhou, uno splendido castello di sabbia adagiato come per magia in un campo di mandorli; talmente bello con i suoi giochi di luce da divenire lo scenario di molti film famosi come “Lawrence d’Arabia” e “Un the nel deserto”. Ksar, che significa roccaforte fortificata, di tale fierezza da divenire patrimonio mondiale dell’UNESCO. È l’unico ksar che mostra intatta l’architettura del sud Marocco. Proseguimento attraverso la verdeggiante valle delle rose fino a raggiungere la lunga valle del Dades, anche chiamata la valle delle mille kasbah per le numerose costruzioni tipiche di questa zona in fango e paglia che fungevano da fortezze per proteggere gli abitanti dagli attacchi di predoni. Arrivo nella Valle del Dades e sistemazione in riad. Cena e pernottamento in riad.

KsarAitBenhaddouFigura 2 – Ksar di Ait Benhaddou

3° giorno:  Gole del Dades – Gole del Todra – Erfoud – Merzouga (km 250)

Dopo colazione visita delle bellissime gole del Dades con i suoi interessanti canyon e formazioni rocciose. Poi proseguimento per le incredibili gole del Todra attraverso Tinhrir e i suoi immensi palmeti. Passeggiata nelle gole del Todra, splendide gole intagliate nella montagna, alte oltre 300 metri. Tempo libero per il pranzo poi nel pomeriggio si prosegue fino ad arrivare ad Erfoud, dove ci fermeremo per ammirare la lavorazione dei fossili, di cui è ricca questa zona. Infine arriveremo a Merzouga, alle porte del deserto Erg Chebbi. Da qui partenza con i dromedari per un camel trek di circa un’ora e mezza/due attraverso le alte dune dorate (In alternativa è possibile raggiungere l’accampamento in jeep invece che in dromedario). Arrivo in un accampamento tendato in stile berbero nel deserto e sistemazione. Cena e pernottamento in accampamento sotto migliaia di stelle.

(L’accampamento è dotato di tende private arredate con letti, dotati di materassi, lenzuola e coperte pulite, di una tenda con i servizi igienici e di un’altra tenda ristorante).

Camel trek

Figura 3 Nel deserto con dromedari

5° giorno: Merzouga – Villaggio Gnowa – Rissani – Valle Ziz – Midelt (km 270)

Dopo aver ammirato una splendida alba sulle dune si farà rientro in dromedario (o in jeep) in un hotel a Merzouga dove sarà possibile fare colazione e la doccia. Poi visiteremo il villaggio di Khamlia, famoso per i suoi abitanti provenienti dall’Africa Nera e per la loro musica Ignowa. Si prosegue per Rissani, dove visiteremo il vivace souk locale e il mausoleo di Moulay Ali Sherif con il suo splendido giardino. Partiremo poi per la valle dello Ziz caratterizzata da immensi palmeti, canyon e formazioni rocciose risalenti al giurassico per arrivare fino a Midelt. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento in hotel.

 

Gnowa Figura 4 Musica Gnowa

6° giorno: Midelt – Medio Atlante – Azrou – Foresta di cedri – Fes (km 200)

Dopo colazione proseguimento verso il Medio Atlante con le sue foreste di cedri. Qui sarà possibile ammirare le scimmie di barberia che vivono nella foresta di cedri. Passeremo poi per Ifrane, una cittadina tipica in stile europeo, fino ad arrivare a Fes. Sistemazione in riad dentro la medina. Tempo libero per visitare la medina. Cena e pernottamento in riad.

 

7° giorno: Fes

Dopo colazione la mattinata sarà dedicata al visita guidata della città con guida ufficiale, parlante italiano.

Fes è la più antica delle città Imperiali, è stata fondata nel 790 da Moulay Idriss II e rappresenta la culla della civiltà e della religione del paese.

La città divenne subito il principale centro religioso del Marocco e vi fu fondata la prima università religiosa del mondo islamico. Visita della Medina di epoca medievale, delle Mederse (antiche università religiose islamiche) Bounanaia e Attarine, dell’esterno della Moschea Karaouine e della famosa fontana di Neijarine. Si prosegue con la visita dei souk, mercati tra i più belli e vivaci del Marocco con i famosi quartieri dei tintori, dei fabbri e dei vasai.

Cena e pernottamento in riad.

ConciatoriFes

Figura 5 – Tintori nel souk di Fes

 8° giorno: Fes – Volubilis – Meknes (km 70)

Dopo colazione si parte per Meknes con sosta al sito archeologico romano di Volubilis, uno dei più grandi del Marocco, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Volubilis venne fondata dai Cartaginesi nel III° secolo A.C. e fu dominata dai romani dal 40 D.C. fino all’arrivo dei berberi nel 280 D.C.. Proseguimento fino a Meknes, sistemazione in riad dentro la medina.

Poi visita guidata di alcune ore della città con guida ufficiale, parlante italiano.

Meknes, un tempo famosa come la Versailles del Marocco, è stata una città imperiale e una capitale Ismaeliana, ben nota per i suoi 40 km di mura, la porta Bab Mansour, il palazzo, le enormi scuderie reali, il bacino Agdal, la medina e il quartiere ebraico.  Cena e pernottamento in riad.

 

9° giorno: Meknes – Rabat – Marrakech (km 470)

Dopo colazione si parte per Rabat, la capitale amministrativa del Marocco. A Rabat visiteremo Méchouar, i bastioni del Palazzo Reale, la kasbah degli Oudaya, con la sua strepitosa vista sull’oceano Atlantico, e il Mausoleo di Mohamed V con la torre di Hassan II. Proseguimento per Marrakech in autostrada, dove arriveremo a fine pomeriggio. Sistemazione in riad dentro la medina. Cena libera e pernottamento in riad.

RabatMausoleoFigura 6 Rabat, Mausoleo

 

10° giorno: Marrakech – Volo per l’Italia

Dopo colazione, a seconda dell’orario del volo, partenza per l’aeroporto di Menara per il volo internazionale. Fine dei nostri servizi

Scarica il programma »

Questo programma è di proprietà di Viaggi e Tour in Marocco Sarl ed è protetto da Copyright©

Contattami

Ho letto l’informativa sulla privacy e autorizzo al trattamento dei miei dati.