Marrakech, l’affascinante città Imperiale di Fes e il Sud Marocco con le Kasbah, i palmeti e il deserto con le sue bellissime dune dorate in 8 imperdibili giorni.

PROGRAMMA DEL TOUR

1° giorno: Volo dall’Italia –  Marrakech
Atterraggio all’aeroporto internazionale Menara a Marrakech, benvenuto e assistenza da parte del nostro personale e trasferimento in riad. Sistemazione in riad, poi, a seconda dell’orario di arrivo, tempo libero per visitare la medina. Cena libera e pernottamento in riad.

2° giorno:  Marrakech – Cascate di Ouzoud – Beni Mellal – Fes (km 490)

Dopo colazione partenza per Beni Mellal attraverso la regione del Medio Atlante, passando per montagne dai svariati colori. Sosta per visitare le famose Cascate di Ouzoud, le più alte del Marocco, con il loro salto di oltre 110 metri. Tempo libero per passeggiare intorno alle cascate, pranzare e per ammirarle insieme ai numerosi macachi di barberia che abitano nei dintorni e poi proseguimento fino a Fes dove arriveremo a fine pomeriggio. Sistemazione in riad. Cena e pernottamento in riad.

792OuzoudCascate

Figura 1 – Cascate di Ouzoud

3° giorno: Fes – Medio Atlante – Midelt (km 200)

Dopo colazione la mattinata sarà dedicata al visita guidata della città con guida ufficiale, parlante italiano.

Fes è la più antica delle città Imperiali, è stata fondata nel 790 da Moulay Idriss II e rappresenta la culla della civiltà e della religione del paese.

La città divenne subito il principale centro religioso del Marocco e vi fu fondata la prima università religiosa del mondo islamico. Visita della Medina di epoca medievale, delle Mederse (antiche università religiose islamiche) Bounanaia e Attarine, dell’esterno della Moschea Karaouine e della famosa fontana di Neijarine. Si prosegue con la visita dei souk, mercati tra i più belli e vivaci del Marocco con i famosi quartieri dei tintori, dei fabbri e dei vasai.

Nel pomeriggio partenza per le montagne del Medio Atlante con le famose foreste di cedri del Marocco, popolate da numerosi macachi di barberia. Sosta nella foresta per ammirare le scimmie e a Ifrane, tipica località sciistica in stile europeo. Poi proseguimento fino a Midelt attraverso panorami in continuo cambiamento. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento in hotel.

ConciatoriFes

Figura 2 – Tintori a Fes

4° giorno: Midelt – Valle dello Ziz – Erfoud – Merzouga (km 270)

Dopo colazione partenza per Erfoud e Merzouga attraverso Errachidia, la provincia della regione e la valle del Ziz, con i suoi immensi palmeti e canyon scavati nella roccia. Nei pressi di Errachidia vedremo l’immenso bacino artificiale che fornisce acqua al sud del paese. Ad Erfoud, invece, vedremo la lavorazione dei fossili, di cui è ricca questa zona. Proseguimento fino ad arrivare a Merzouga, alle porte del deserto di sabbia Erg Chebbi. Da qui partenza con i dromedari per un camel trek di circa un’ora e mezza/due attraverso le alte dune dorate (In alternativa è possibile raggiungere l’accampamento in jeep invece che in dromedario). Arrivo in un accampamento tendato in stile berbero nel deserto e sistemazione. Cena e pernottamento in accampamento tendato sotto migliaia di stelle.

(L’accampamento è dotato di tende private arredate con letti con materassi e lenzuola e coperte pulite, di una tenda con i servizi igienici e di un’altra tenda ristorante).

CarovanaDeserto

Figura 3 – Camel Trek nel deserto Erg Chebbi

5° giorno: Merzouga – villaggio di Khamlia – Rissani – Gole del Todra – Valle del Dades – Gole del Dades (km 250)

Dopo aver ammirato una splendida alba sulle dune rientreremo a Merzouga con i dromedari (o la jeep). Tempo libero per la colazione e la doccia e poi partenza per visitare il tipico villaggio di Khamlia, abitato da discendenti di schiavi provenienti dal Mali e famosi per la caratteristica musica Ignowa dell’Africa nera. Ascolteremo la loro musica e poi partiremo per Rissani dove esploreremo il vivace souk locale e il bel giardino della moschea di Moulay Ali Sherif.

Pausa pranzo nelle Gole del Todra, incredibili gole intagliate nella montagna, con pareti alte oltre 300 metri. Passeggiata tra le gole, poi si prosegue attraverso la Valle del Dades, anche chiamata la “valle dalle mille kasbah” per le numerose costruzioni tipiche di questa zona in fango e paglia che fungevano da castelli per proteggere gli abitanti dagli attacchi di predoni. Arrivo nelle gole del Dades visita delle gole e poi sistemazione in hotel. Cena e pernottamento in hotel.

Gole del Todra

Figura 4 Gole del Todra

6° giorno: Valle del Dades – valle delle rose – Ouarzazate – Kasbah Taourirt – Ksar di Ait Benhaddou – Alto Atlante – Tizi n’Tichka – Marrakech (km 310)
Dopo colazione partenza per Ouarzazate attraverso la verdeggiante valle delle rose. Ad Ouarzazate visita della caratteristica Kasbah Taourirt, un tempo dimora dei pachà Glaoui. Se si desidera è possibile visitare anche i famosi studi cinematografici di Ouarzazate, i più grandi dell’Africa. Ouarzazate è infatti definita la anche detta la Hollywood africana. Poi ci sposteremo fino allo splendido Ksar di Ait Benhaddou, set di tanti film famosi, tipo il Gladiatore, Lawrence d’Arabia e Gesù di Nazareth e dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Proseguiremo poi per Marrakech attraverso le alte montagne dell’Atlante e il passo del Tizi n’Tichka, a 2260 metri di altitudine. Lungo la strada molto panoramica che arriva fino a Marrakech avremo modo di vedere panorami mozzafiato e numerosi villaggi berberi abbarbicati sulle montagne. Arrivo a Marrakech a fine pomeriggio. Sistemazione in riad nella medina, cena libera e pernottamento in riad.

Ait BenhaddhoFigura 5 – Ksar di Ait Benhaddou

7° giorno: Marrakech

Dopo colazione in riad inizia la visita guidata di alcune ore della città con guida ufficiale, parlante italiano.

Marrakech, definita “La Perla del Sud” è stata fondata nel XII secolo dalla dinastia degli Almoravidi. I fondatori del Marocco hanno lasciato palazzi e giardini degni di nota. Visita delle Tombe Saadiane, della splendida medersa Ben Youssef, dell’interessante museo di arte e cultura marocchina, dei giardini della Koutoubia e dell’incantevole palazzo di Bahia. Poi visita del souk e passeggiata tra i vicoli della medina, dove gli scenari sono affascinanti. Infine, visita della famosa piazza Djemaa El Fna, dichiarata patrimonio dell’UNESCO, dove lo spettacolo é permanente e dove si alternano artisti di ogni genere: incantatori di serpenti, mangiatori di fuoco, cantastorie. Cena libera e pernottamento in riad.

KotoubiaFigura 6 – Marrakech – Koutoubia

8° giorno: Marrakech – Volo per Italia
Dopo colazione, a seconda dell’orario del volo, partenza per l’aeroporto Menara per il volo per l’Italia. Fine dei nostri servizi


Scarica il programma »

Questo programma è di proprietà di Viaggi e Tour in Marocco Sarl ed è protetto da Copyright©

Contattami

Ho letto l’informativa sulla privacy e autorizzo al trattamento dei miei dati.